Il Fashion ai tempi del Covid-19

Il Fashion ai tempi del Covid-19

La moda ai tempi del Coronavirus non si arrende ma è sicuramente in un momento di grande discesa economica.
La crisi è subentrata anche in questo mondo che appena tre mesi fa scalava le vette economiche alle stelle.

Nel complesso, il sistema economico nazionale potrebbe perdere tra i 280 e i 650 miliardi di ricavi nel biennio, a seconda della durata dell’epidemia e della velocità di reazione del sistema. Se il colpo più pesante si abbatterà su turismo, automotive e logistica, la moda ne uscirà zoppicante, rischiando una contrazione del fatturato fino a un massimo di 4,5 miliardi di euro.
L’ipotesi considerata, pone la risoluzione dell’epidemia a fine 2020, con sei/dieci mesi per tornare alla normalità e un completo isolamento dell’economia italiana.

Sorridono, invece, aziende agricole, informatiche e chimico-farmaceutiche, che dovrebbero uscire più ricche dalla crisi.
Ferita meno profonda per il fashion italiano se l’emergenza dovesse rientrare già a maggio, con due mesi di riassetto. In questo caso, il virus brucerebbe solo 700 milioni di vendite moda tra il 2020 e il 2021. Il comparto chiuderebbe l’anno con ricavi in calo del 6,8% a 85,5 milioni, per tornare a 93 milioni nel 2021.

Si suppone che alcune aziende di moda a causa del coronavirus non recuperino più la loro operatività.

Il timore è che interruzioni teoricamente temporanee dell’attività dovute a motivi sanitari possano marginalizzare imprese che avrebbero poi molte difficoltà a riprendere il loro grande operato.

Ora è tempo di difendere tutti insieme il sistema produttivo.

127 Visualizzazioni
Valentina Felici

Valentina Felici

Nasce a Roma dove consegue la laurea in Lettere e Filosofia presso La Sapienza di Roma. Esperta in comunicazione, si ritiene una giornalista molto creativa. Da sei anni si occupa di redigere articoli sul quotidiano dell’isola d’Ischia Il Golfo del quale si vanta di aver realizzato nel 2014 la “prima” e unica rubrica isolana di moda e Lifestyle. Redige comunicati stampa per alcune società di spettacolo e moda di Roma e collabora con riviste di prestigio tra cui: Life&People e Corriere libero universitario di Roma. Si definisce curiosa e amante dell’arte, cinema e stile in tutte le sue forme.