Progetto Ischia: sicurezza sanitaria per far ripartire il turismo

Progetto Ischia: sicurezza sanitaria per far ripartire il turismo

Progetto Ischia elabora un modello per la sicurezza sanitaria dell’isola d’Ischia nella Fase 2 e lo invia ai Sindaci e alla Direzione dell’ASL NA 2

(cs) Il documento è stato realizzato allo scopo di definire un protocollo di azioni di tutela della sicurezza sanitaria da intraprendere sul territorio dell’Isola d’Ischia nel corso della Fase 2 di gestione dell’epidemia da COVID-19. Questo nella convinzione che non vi potrà essere ripresa delle attività economiche isolane se non attraverso ampie garanzie in ambito sanitario ai lavoratori, ai turisti e alla popolazione generale presente sul territorio isolano.

Le azioni suggerite derivano dalla valutazione e rielaborazione delle evidenze scientifiche relative alle esperienze maturate in alcuni Paesi asiatici, per esempio Taiwan e Singapore. Le analisi effettuate, unitamente ad un confronto con professionisti del settore medico-scientifico, permettono di affermare che la ripartenza del settore turistico e l’apertura delle attività commerciali, delle strutture alberghiere e, in generale, la libera circolazione delle persone all’interno del territorio isolano, deve essere subordinata alla creazione delle condizioni sanitarie in grado strutturalmente di sopperire alle eventuali problematiche epidemiologiche che potrebbero manifestarsi nel prossimo futuro all’interno del territorio isolano.

Per quanto riguarda l’Isola d’Ischia, qualsiasi azione volta a supportare la ripresa dell’attività turistica ed economica rischierebbe di favorire un ritorno epidemiologico, con gravissime conseguenze per la tenuta del sistema sanitario isolano e per la salute dei cittadini. Ciò non vuol dire che dovrà essere necessario tenere chiuse le attività, bensì che le Istituzioni dovranno concentrarsi, di concerto con l’ASL locale, nella creazione di una cabina di regia unica capace di organizzare, realizzare e gestire un sistema integrato di controllo sanitario che abbia come finalità la convivenza con il Covid-19 a un livello di rischio controllato.

È assolutamente prioritario creare le condizioni di sicurezza che permetteranno agli ischitani e conseguentemente anche ai turisti, una libera circolazione e fruizione di tutti i servizi territoriali.

239 Visualizzazioni
Redazione

Redazione