Autonomi e Partite Iva in sciopero della fame: si chiede un incontro col Premier Conte

Autonomi e Partite Iva in sciopero della fame: si chiede un incontro col Premier Conte

(cs) Il Movimento Autonomi e Partite Iva ha avviato ieri, 19 maggio, un’iniziativa nonviolenta con la quale si richiede un incontro e un confronto col Premier, Giuseppe Conte, affinché si individuino e si adottino misure in grado di aiutare molte categorie ad oggi in seria difficoltà. Lo strumento scelto è quello dello sciopero della fame, un’iniziativa annunciata nei giorni scorsi attraverso una nota dove si dà conto anche della adesione di Sandra Milo: “Autonomi e Partite Iva, movimento politico che rappresenta tutte le Partite Iva e le piccole e medie imprese – si legge nella nota – indice uno sciopero della fame, una protesta pacifica ma anche molto significativa. L’ideatore della protesta è il coordinatore della Provincia di Brescia, Yuri Carnevali.

Con questo gesto, anche drammatico, si chiede al Presidente del Consiglio con urgenza, di ricevere una delegazione di Autonomi e Partite Iva per un confronto serio e risolutivo che produca davvero aiuti e soluzioni concrete e tempestive per l’intero corpo sociale delle Partite Iva. Dagli artigiani ai commercianti, dai professionisti agli imprenditori, dagli ambulanti agli agricoltori, dai pescatori agli idraulici nessuna categoria esclusa. Farà sciopero con noi anche la responsabile nazionale del Movimento Autonomi e Partite Iva nel settore degli artisti, l’attrice Sandra Milo, che farà lo sciopero della fame per attirare maggiormente l’attenzione sul maltrattamento consolidato di tutte le Partite Iva. Per questo il Presidente Eugenio Filograna ha fondato il Movimento Autonomi e Partite Iva, per la giustizia sociale di chi lavora e oggi è in condizioni disperate”.

Per quanto riguarda la Campania, il coordinatore del Movimento Autonomi e Partite Iva, Giuseppe Calvanese, ha annunciato il sostegno all’iniziativa e il supporto attraverso un video  denuncia, il tutto sempre finalizzato a ottenere un incontro col Governo e col Premier Conte: “Noi come coordinamento per la regione Campania – ha dichiarato Calvanese – sosteniamo l’iniziativa del collega bresciano Yuri Carnevali e dell’attrice Sandra Milo. Saremo al loro fianco denunciando anche il disagio di tantissime categorie produttive che sono in seria difficoltà, tra cui tantissimi imprenditori che non riapriranno i battenti, causa gravi perdite durante l’emergenza e mancato sostegno da parte del Governo. Supporteremo l’iniziativa con un video denuncia per chiedere al Governo Conte di riceverci”.

Fabrizio Ferrante

112 Visualizzazioni
Redazione

Redazione