Sicilia, Aeroporto Falcone-Borsellino: 400 lavoratori non hanno ancora ricevuto la cassa integrazione

Sicilia, Aeroporto Falcone-Borsellino: 400 lavoratori non hanno ancora ricevuto la cassa integrazione

Centinaia di famiglie hanno ricevuto l’ultimo stipendio pieno a marzo, la classe integrazione è bloccata e la disperazione monta

Sono circa 400 i lavoratori facenti parte di Gh Palermo e Aviapartner, due società che gestiscono i servizi dell’aeroporto siciliano Falcone-Borsellino, che attendono da mesi il pagamento della cassa integrazione in deroga. Il segretario nazionale della Legea Cisal, Gianluca Colombino, ha dichiarato a tal proposito:

“Parliamo di centinaia di famiglie in cassa integrazione dal 15 marzo che hanno ricevuto l’ultimo stipendio pieno a febbraio e sono ormai alla disperazione; una situazione inaccettabile per dipendenti che non hanno nemmeno i soldi per andare a lavorare – dice Colombino. Chiediamo che l’assessore regionale al Lavoro Antonio Scavone sblocchi subito la situazione, altrimenti si faccia da parte, e siamo pronti a presentare un esposto alla magistratura: abbiamo fondati motivi di temere che, già dall’inizio della prossima settimana, potrebbero essere a rischio i servizi a terra in aeroporto a causa delle tensioni e delle proteste spontanee scatenate nei lavoratori da quest’assurda vicenda ormai fuori controllo. Certamente la Legea Cisal, sindacato maggiormente rappresentativo nello scalo palermitano, non resterà a guardare di fronte a questo scempio.”

121 Visualizzazioni
Ylenia Petrillo

Ylenia Petrillo

Laureata in lingue, insegno lingua inglese ai ragazzi di scuola elementare e media. Sono appassionata di storia locale, con particolare attenzione agli aspetti peculiari della terra in cui vivo, convinta del fatto che il rispetto per tutte le culture, passa sempre attraverso il rispetto e la conoscenza della propria.