Abbandonare gli animali d’affezione è reato

Abbandonare gli animali d’affezione è reato

(cs) Carissimi Amici, da anni le campagne antiabbandono dell’Enpa costituiscono un appuntamento fisso dell’estate: il fenomeno, infatti, se pur mutato nel tempo, non pare essere in via di estinzione. Il nostro compito, dunque, è di continuare a fare appello alla coscienza etica e morale delle persone. Attraverso messaggi, attività, iniziative ed eventi desideriamo smuovere gli animi e indurre alla riflessione: ognuno di noi, infatti, direttamente o indirettamente, potrebbe essere coinvolto da un potenziale abbandono.

Con questa consapevolezza, rilanciamo la campagna “ABBANDONARMI è UN REATO. TESTIMONIA”, rinnovata nello stile grafico, ma con lo stesso, importante, messaggio e la speranza che venga interiorizzato, il più possibile, da chiunque di noi. Ritroviamo, così, gli sguardi pungenti di un cane e un gatto, destinati ai possibili testimoni per incoraggiarli a chiamare i soccorsi e segnalare quest’atto di crudeltà.
Oltre alle due pagine stampa, la campagna, on air dal 15 giugno al 31 agosto, è completata dallo spot radio, materiali web e locandine affisse lungo il tronco autostradale, con il rinnovato e prestigioso patrocinio di Aiscat.


Il nostro messaggio potrà raggiungere il maggior numero possibile di persone solo con il vostro fondamentale supporto e la preziosa disponibilità a pubblicare gratuitamente la campagna nel periodo di diffusione previsto (15 giu – 31 ago)
Ringraziandovi di cuore per quanto potrete fare, colgo l’occasione per inviarvi i miei più cari saluti.
Eleonora Inaudi

221 Visualizzazioni
Redazione

Redazione