Ischia: l’isola eccellente, riparte con la vendita al dettaglio

Ischia: l’isola eccellente, riparte con la vendita al dettaglio

Lockdown finito, ma nulla sarà più come prima

Il coronavirus impone nuove regole, negli ambienti di lavoro e nei luoghi pubblici. Molti negozi stanno ripensando completamente ai propri showroom: “Quando riapriremo, i clienti troveranno un allestimento completamente cambiato e, allo stesso modo, stiamo riorganizzando anche la cerimonia di vendita, spiegano i commercianti imprenditori isolani”.

Le aziende corrono contro il tempo per fronteggiare il cambiamento e le conseguenti ripercussioni economiche. Purtroppo ancora si fanno tutti i ragionamenti possibili sulle criticità del momento che deriva proprio dalla promiscuità dei luoghi di vendita, che fino a ieri facevano leva sulla socialità ravvicinata.

Una cosa è certa: per la riapertura generale, c’è l’obbligo di sanificazione e controlli a campione. L’obiettivo delle Linee guida per la ripartenza dei negozi di moda redatte dalla Federazione Moda Italia Confcommercio è infatti quello di fornire agli operatori del settore consigli pratici per lavorare in sicurezza e tutelare la salute dei collaboratori e dei clienti in questa situazione straordinaria di “emergenza Covid”, nel rispetto degli obblighi di legge e con il suggerimento di buone e utili prassi.

Ai commercianti, sarà fatto obbligo di garantire l’igiene e la sanificazione dei locali e, sulla merce in prova, dovranno essere effettuate delle operazioni di disinfezione. Verrà servito un cliente per volta e ogni capo che sarà provato, verrà sanificato con un’apparecchiatura che disinfetta. Sarà inoltre necessario regolare l’entrata dei clienti nel negozio, accogliendo numeri ridotti per evitare assembramenti e facendo aspettare all’esterno gli altri clienti.

All’entrata dei negozi, l’attività dovrà provvedere alla distribuzione di dispenser di soluzioni alcoliche o detergenti per disinfettare le mani. Inoltre, si evidenziano gli aspetti relativi all’aerazione degli ambienti, disattivando rigorosamente le funzioni di ricircolo, garantendo i ricambi d’aria naturale, segnalando gli spazi e definendo il distanziamento anche tramite strisce a terra, cartelli o transenne, con la precisazione che deve essere garantito il distanziamento non solo tra i clienti, ma anche tra cliente e commessi.

Ischia si è già mobilitata in modo eccellente. L’isola e’ pronta per partire definitivamente in attesa dei turisti che l’accenderanno come i vecchi tempi.

“Siamo in grado di salvaguardare la nostra isola in maniera solidale e corretta”. Concludono i commercianti. Ischia ha dato la migliore prova di se, ha tutelato la propria dignità e salute sociale, seguendo di pari passo ed in modo efficiente le regole del decreto della regione Campania.

142 Visualizzazioni
Valentina Felici

Valentina Felici

Nasce a Roma dove consegue la laurea in Lettere e Filosofia presso La Sapienza di Roma. Esperta in comunicazione, si ritiene una giornalista molto creativa. Da sei anni si occupa di redigere articoli sul quotidiano dell’isola d’Ischia Il Golfo del quale si vanta di aver realizzato nel 2014 la “prima” e unica rubrica isolana di moda e Lifestyle. Redige comunicati stampa per alcune società di spettacolo e moda di Roma e collabora con riviste di prestigio tra cui: Life&People e Corriere libero universitario di Roma. Si definisce curiosa e amante dell’arte, cinema e stile in tutte le sue forme.