Disagi alle Poste di Forio. La minoranza interroga il sindaco e Poste Italiane S.p.A.

Disagi alle Poste di Forio. La minoranza interroga il sindaco e Poste Italiane S.p.A.

Il comune di Forio oramai da mesi, vive senza una amministrazione. I cittadini sono stati abbandonati dalla classe maggioritaria del palazzo. Ad oggi non hanno preso nessuna iniziativa per stare al fianco dei propri paesani. Non c’è niente che funziona.

Tra le tante cose che non vanno, c’è l’annoso problema degli uffici Postali, per evitare assembramenti, da giorni non si utilizza più la numerazione. Molte persone, tra cui anziani, sono costretti all’esterno degli uffici sotto a un sole cocente.

Il gruppo consiliare di minoranza ha scritto una lettera indirizzata alla sede centrale delle Poste Italiane a Roma  e al sindaco di Forio, Francesco Del Deo.

Così scritto nella missiva:

«Oggetto: richiesta normalizzazione servizio postale presso sedi PT sul territorio del comune di Forio.

I sottoscritti Consiglieri Comunale di Minoranza del Comune di Forio (Na),

rilevato

– che, nonostante la graduale riapertura di tutti gli uffici pubblici e privati, la sede postale sita nella frazione di Panza del Comune di Forio (NA) è ancora aperta al pubblico solo a giorni alterni;

– che tale situazione crea all’intera comunità un grave disagio, evidente per chi frequenta la frazione, anche dalla semplice osservazione delle numerose persone che si accalcano in fila sotto il sole, con le mascherine, in attesa di entrare nell’ufficio: e ciò anche fino alle ore pomeridiane;

– che anche presso l’ufficio postale di Forio centro vi è una situazione di disagio evidente; allo stato non è possibile procedere alla prenotazione attraverso rilascio di numerazione ed i cittadini sono costretti ad accalcarsi, anche sotto il sole, per mantenere un diritto di accesso agli uffici attraverso la personale e costante presenza in fila, con ovvia creazione di un assembramento che male si adatta al momento che sta vivendo il paese;

– che tali situazioni, giustificabili in piena emergenza covid19, oggi sono del tutto inconcepibili ed offensive della dignità e del rispetto dei cittadini di Forio;

chiedono

a Poste Italiane S.p.A. l’immediata riapertura a tempo pieno dell’ufficio postale della frazione di Panza (Comune di Forio-Na) e la predisposizione di ogni attività organizzativa necessaria a rendere gli uffici postali di Forio centro e Panza fruibili e comodi all’accesso, al fine di evitare i lamentati inconvenienti e garantire tempi di attesa certi e regolamentati, evitando il più possibile situazioni poco dignitose ed assembramenti.

Invitano, contestualmente, il Sindaco di Forio, a cui la presente è inviata, a condividere  la richiesta delle minoranze ed adoperarsi a compiere, in rappresentanza di tutta la cittadinanza, ogni ulteriore e/o conseguenziale attività ed iniziativa tesa alla piena garanzia della dignità e del  fruizione del servizio postale dei cittadini di Forio».

Al margine di questa missiva, vi è anche una dichiarazione rilasciata alla nostra redazione:

“È osceno come l’amministrazione del comune di Forio umili i nostri concittadini. Persone, spesso anziane, per ore in fila fuori gli uffici postali e noi consiglieri dell’opposizione a dover evidenziare a questa compagine tutte le problematiche che affliggono il paese. Ma dove vivono questi soggetti che dovrebbero amministrare”.

369 Visualizzazioni
Marcello De Rosa

Marcello De Rosa

Amo la mia terra senza se e senza ma. Scrivo la verità perché la verità ci rende liberi. La mia libertà la conquisto giorno dopo giorno svelando il marcio della nostra società