Sant’Angelo d’Ischia, in mostra i Pinocchio di Mariolino Capuano

Sant’Angelo d’Ischia, in mostra i Pinocchio di Mariolino Capuano

Dal 21 giugno a Villa Margherita in piazzetta: è il via a un’estate all’insegna della cultura

(cs) Arte, cultura e spettacoli. Il desiderio di libertà post-pandemia si tradurrà, nel borgo di Sant’Angelo d’Ischia, in una serie di eventi che impreziosiranno la lunga estate di uno dei luoghi più suggestivi dell’isola. Si parte domenica 21 giugno alle 20.30 con il vernissage di “Mariolino Capuano in mostra”, nella boutique “Villa Margherita” della piazzetta di Sant’Angelo, a Serrara Fontana: è il primo appuntamento della rassegna “Il Borgo dell’Arte”, che trasformerà la celebre frazione in un percorso culturale a cielo aperto.


Icona distintiva dell’estetica di Capuano, gli ormai famosi Pinocchio, da sempre filo conduttore della sorprendente produzione dell’artista foriano, cattureranno l’attenzione dei visitatori (ingresso libero), esaltando e reinterpretando uno dei personaggi più amati della letteratura di tutti i tempi, assoluto protagonista – da Carlo Collodi a Matteo Garrone, che l’ha riportato recentemente sul grande schermo – dell’immaginario collettivo fanciullesco, e non solo. Di Giuseppe Iacono Divina l’organizzazione dell’evento, allestimenti di Luigi Trofa, iniziativa resa possibile dalla passione per l’arte di Linda Calise, la padrona di casa.
Mariolino Capuano è stato un enfant prodige: ha iniziato a dipingere a 7 anni, frequentando quello straordinario cenacolo culturale che è stato il Bar Internazionale di Maria Senese, a Forio. “La sua iconografia – ha scritto Maria Mennella su “La rassegna di Ischia” –  è insolita e sconcertante, in un certo senso svincolata dall’arte contemporanea, ma chiara espressione delle ansie e delle inquietudini della mente umana. Pinocchio”, motivo ricorrente, costituisce un pretesto che lo aiuta a nutrire il suo repertorio iconografico per una pertinente osservazione della realtà. Infatti, le sue creazioni rivelano un’acuta sensibilità naturalistica, sia nell’apparenza delle cose che nel colore”. “Siamo orgogliosi di ospitare sul nostro territorio di ospitare un evento culturale di questo spessore, con l’auspicio che servirà per aprire nel miglior modo possibile l’estate di Sant’Angelo d’Ischia”, sottolinea l’assessore al Turismo del Comune di Serrara Fontana, Emilio Giuseppe Di Meglio.

Foto Enzo Rando

188 Visualizzazioni
Redazione

Redazione