Da martedì nuove misure anti-Covid.

Da martedì nuove misure anti-Covid.

Da martedì 14 luglio 2020, scadranno le vigenti disposizioni governative attuate nella lotta al Covid-19. Lo stato d’emergenza, tuttavia, è stato prorogato fino a fine anno e nei giorni scorsi il Ministro Speranza ha varato nuove misure circa il divieto d’ingresso per i cittadini provenienti da 13 Paesi a rischio. È lo stesso Ministro Speranza che, martedì, illustrerà al Parlamento i nuovi aggiustamenti circa le misure. Secondo il Corriere della Sera, rimarrà l’obbligo di mascherina nei luoghi chiusi, e continuerà anche quello che riguarda la sanificazione dei locali, il controllo della temperatura e l’utilizzo di dispenser per igienizzare le mani. Nei locali pubblici, sarà ancora vigente l’obbligo di fornire le proprie generalità per il tracciamento.

Per quanto riguarda la movida, l’apertura delle discoteche potrebbe slittare dal 14 luglio a fine mese, anche se le Regioni, potranno derogare ma assumendosi la responsabilità.

Permane il divieto di assembramento e controlli serrati su spiagge e nei locali.

Il Governo, infine, potrebbe anche estendere il divieto d’ingresso in Italia a chi, anche mediante scali, arriva dai 13 Paesi già menzionati dal Ministro Speranza: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Kuwait, Oman, Bosnia Erzegovina, Macedonia del Nord, Moldova, Brasile, Cile, Panama, Perù e Repubblica Dominicana. Obbligo, ancora, di quarantena di 14 giorni per chi proviene dagli Stati Uniti.

381 Visualizzazioni
Ylenia Petrillo

Ylenia Petrillo

Laureata in lingue, insegno lingua inglese ai ragazzi di scuola elementare e media. Sono appassionata di storia locale, con particolare attenzione agli aspetti peculiari della terra in cui vivo, convinta del fatto che il rispetto per tutte le culture, passa sempre attraverso il rispetto e la conoscenza della propria.