A Michelina de Cesare, Brigantessa

A Michelina de Cesare, Brigantessa

Il 30 Agosto 1868 Michelina De Cesare venne torturata ed uccisa. Era al quarto mese di gravidanza. Il suo corpo fu spogliato degli abiti e messo in piazza come carne da macello.
A fare tutto ciò furono i soldati del Regio Esercito Italiano. Troppo spesso la storia dimentica le donne, pensando che la guerra l’abbiano fatta solo gli uomini. Non è sempre così. Di Michelina abbiamo le foto ed ecco perché è la più celebre delle Brigantesse. Abbiamo due foto da viva in cui è bella, mediterranea, campana; poi una da morta: scarna, nuda. La storia di Michelina è una storia d’amore e di libertà e per comprenderla bisogna essere innamorati e liberi.
Per sapere chi era Michelina de Cesare dovrete cercarla, leggere di lei, ma soprattutto guardarla in viso. Era me, era te, era noi. Era la nostra terra, la nostra libertà, la nostra appartenenza.

FEMMENE SE NASCE, BRIGANTESSE SE MORE.

165 Visualizzazioni
Ylenia Petrillo

Ylenia Petrillo

Laureata in lingue, insegno lingua inglese ai ragazzi di scuola elementare e media. Sono appassionata di storia locale, con particolare attenzione agli aspetti peculiari della terra in cui vivo, convinta del fatto che il rispetto per tutte le culture, passa sempre attraverso il rispetto e la conoscenza della propria.