“Servono le prove di un coinvolgimento del club”. Il caso Suarez ed il ruolo della Juventus

“Servono le prove di un coinvolgimento del club”. Il caso Suarez ed il ruolo della Juventus

Cosa c’è di rilevante nella vicenda Suarez? Sembrava una italianata bella e buona quell’esame di italiano passato senza sapere una parola di italiano, eppure negli ultimi giorni, il profilo dell’inchiesta sembra delinearsi in maniera più avvincente. Un tesserato della società sportiva della Juventus sembra aver avuto un ruolo attivo nell’affaire Suarez. Si tratta dell’avvocato Turco, già nota alle cronache per l’inchiesta Bucci, messa in risalto da Report. È da specificare che nessun tesserato del club è al momento indagato ma è quantomeno curioso che, nonostante l’accertato contatto avvenuto tra il legale Turco e l’Università di Perugia – come da intercettazioni – non si paventi all’orizzonte almeno un accertamento serio.

Dagli atti dell’indagine emerge che il contatto tra l’avvocato Turco e Simone Olivieri (direttore generale dell’università) sarebbe propedeutico ad “un giro” di giocatori che nel futuro sarebbero potuti arrivare in Italia e che quindi avrebbero potuto avere bisogno di sostenere l’esame di italiano per la cittadinanza. Simone Olivieri risulta dunque indagato, come altre figure all’interno dell’ateneo, la legale del club Juventus invece no. D’altronde non sono nuove queste pratiche al pubblico più attento. L’avvocato Turco, come scrivevamo, era già nota per l’inchiesta Alto Piemonte, nota per aver tentato di farsi consegnare in ospedale il telefono dell’ultra Bucci, poco dopo la sua morte, ed anche allora, nonostante sia emerso il coinvolgimento della legale bianconera, non scattò alcuna indagine nei confronti del club piemontese, perchè non esisteva la prova della reale consapevolezza della società. Insomma, secondo le indagini, l’avvocato Turco agì per conto proprio. Forse anche questo è un caso di intraprendenza personale, chissà. Forse l’avvocato Turco voleva acquistare il calciatore Suarez a titolo personale, non sappiamo. Le indagini sono ancora in corso.

Appare chiaro che il sistema è marcio da qualsiasi angolazione lo si guardi e nascondere questo sotto coltri di garantismo e possibilismo, non solo non aiuta la giustizia come concetto ma nemmeno fornisce adeguata fiducia ai cittadini, ai tifosi, a tutti quelli che, in coscienza, ritengono queste pratiche una vera porcheria.

1.141 Visualizzazioni
Ylenia Petrillo

Ylenia Petrillo

Laureata in lingue, insegno lingua inglese ai ragazzi di scuola elementare e media. Sono appassionata di storia locale, con particolare attenzione agli aspetti peculiari della terra in cui vivo, convinta del fatto che il rispetto per tutte le culture, passa sempre attraverso il rispetto e la conoscenza della propria.